Perché 5G e IoT rappresentano davvero una svolta epocale

Non c’è dubbio che viviamo in un momento storico in cui le innovazioni tecnologiche si susseguono a ritmo incalzante, rendendo rapidamente obsoleto ogni miglioramento precedente.

Ma sarà nei prossimi anni che potremo assistere a un vero cambiamento di portata epocale, in grado di rivoluzionare praticamente ogni aspetto della nostra vita: il 5G, abbinato all’IoT, sarà in grado di aprire nuovi orizzonti e sviluppare nuove affascinanti opportunità.

5G & IoT

Il 5G (“fifth generation”) rappresenta la quinta generazione degli standard per le connessioni relative ai dispositivi mobili, che segue cronologicamente l’1G (la rete dei telefoni TACS), il 2G (GSM), il 3G (UMTS) e il 4G (LTE).

🔹 Questa nuova tecnologia, attesa per il 2022, consentirà il passaggio a quella che viene chiamata “gigabit society”, con una rapida implementazione di concetti e funzionalità che stiamo già scoprendo in questi anni: Industria 4.0, smart city, smart home, veicoli a guida autonoma e molto altro.

🔹 Il 5G infatti permetterà connessioni mobili ad altissima velocità, con tempi di latenza (tra l’emissione e la ricezione di un comando) drasticamente più bassi rispetto a quelli offerti dalle reti mobili attuali: parliamo di una velocità di circa 100 Mbit/s (Megabit per secondo) in download e di circa 50 Mbit/s in upload con una latenza prevista intorno ai 4 millisecondi, contro i 20 dell’LTE.

L’Internet of Things (IoT) potrà quindi ricevere la sua effettiva consacrazione, dato che la nuova rete mobile consentirà la connessione di un numero molto più elevato di device, con un aumento delle prestazioni e un utilizzo più semplice e sicuro.

🔹 I dispositivi potranno connettersi a Internet senza utilizzare il Wi-Fi (quindi anche senza linea fissa), con enormi vantaggi per ambiti come l’Industria 4.0, le auto a guida autonoma, le smart city, la smart home e la smart agrifood, ma anche in presenza di situazioni di digital divide o di difficoltà nella copertura fissa.

🔹 L’IoT e il 5G sono infatti due innovazioni che, se considerate come completamento l’una dell’altra, sono dotate di una portata rivoluzionaria esponenziale: potranno essere sviluppati nuovi servizi e applicazioni, in ambito business ma anche a favore degli utenti finali, nei più differenti ambiti della vita quotidiana e con performance mai ottenute finora (energia e utilities, manufacturing, sicurezza pubblica, sanità, trasporto pubblico, media ed entertainment, automotive, servizi finanziari, retail, agricoltura).

Secondo le stime il 5G consentirà inoltre all’IoT di passare dagli attuali 20 miliardi di dispositivi connessi ai 76 miliardi ipotizzati per il 2025.

➡️ Ne deriva che si apriranno opportunità commerciali importanti per gli operatori, che stanno già investendo per farsi trovare pronti all’appuntamento del 2022. Secondo uno studio di Ericsson infatti il 5G e le sue applicazioni relative al settore industriale consentiranno agli operatori di telefonia, nel 2026, di accrescere i propri ricavi tra il 12% e il 36% in più.

➡️ Non dimentichiamo comunque che i notevoli miglioramenti che verranno introdotti potranno estendersi realmente alla vita quotidiana: pensiamo alla possibilità di connessione degli oggetti all’interno delle smart city, ad esempio con la gestione smart dei parcheggi, che si traduce in servizi e qualità della vita migliori per cittadini e popolazione.

Il cambiamento è alle porte e come sempre occorre farsi trovare preparati. Anche perché si stima che con il 5G a regime, il (vecchio) 4G ben presto potrebbe non essere più in grado di supportare la domanda di traffico dati che si svilupperà.

Dati e previsioni sulla diffusione di 5G e IoT

La recente edizione del “Mobility report” di Ericsson contiene dati interessanti in merito alla crescita del traffico dati: da qui al 2024 il traffico da mobile aumenterà del 79% soltanto nell’ultimo anno. Tra sei anni, inoltre il nuovo standard avrà raggiunto il 40% della popolazione mondiale.

🔹 Il 5G potrebbe essere quindi la tecnologia cellulare che verrà implementata più velocemente a livello globale rispetto alle generazioni precedenti, grazie soprattutto alla maggiore capacità di rete, ai costi ridotti e alle nuove potenzialità di utilizzo.

🔹 Secondo questo report nel 2024 le zone con maggiore presenza di abbonamenti 5G saranno il Nord America e il Nord-Est asiatico e a seguire l’Europa.

Un focus sulla sicurezza

Con la maggiore diffusione di oggetti connessi, aumenteranno inevitabilmente le minacce alla sicurezza.

Secondo un report di F-Secure le falle di sicurezza nei dispositivi potrebbero aumentare sensibilmente in mancanza delle necessarie contromisure.

➡️ È necessario quindi il rispetto di requisiti di sicurezza stringenti, per tutelare i dati trasmessi e garantire quindi un utilizzo senza preoccupazioni da parte degli utenti.

➡️ Molti prodotti presenti sul mercato infatti non terrebbero in considerazione i requisiti e le impostazioni minime di sicurezza e per questo potrebbe rendersi necessario un intervento regolatorio dei governi per fissare standard di sicurezza minimi per la commercializzazione.

Sarà sempre più importante preoccuparsi della qualità della tecnologia prodotta, allo scopo di garantire, oltre alle nuove possibilità e funzionalità, anche un utilizzo sicuro, corretto e consapevole.

Intercomp S.p.A.

Il nostro successo fonda le proprie radici nelle competenze tecniche maturate negli anni, che ci permettono di offrire soluzioni hardware all'avanguardia sia standard che customizzate su specifica richiesta e in completa sinergia con il cliente.

Codice etico

Seguici su: